Progetto Valsugana: facciamo chiarezza

pedemontana veneta

Nei primi giorni di ottobre presso il Comune di Romano d'Ezzellino è stato presentato il Progetto Valsugana. Presenti a tale evento le varie autorità comunali che, in modo diverso, si sono dette alquanto allarmate per quello che a detta di molti è considerato un vero e proprio scempio naturalistico, oltre che esempio di sperpero di denaro pubblico.
Tralasciamo di descrivere il progetto che prevedeva di bypassare il centro urbano di Cassola, che tanto inutile clamore ha creato nella popolazione locale (esisteva già dagli anni 2001/02 un accordo depositato in sede regionale perchè la nuova Valsugana si installasse nella bretella che va da Castelfranco all'innesto di Marini-Casoni) per portare l'attenzione invece a quello che accadrà in uno dei Comuni della Valbrenta.
Eccovi alcuni immagini forniteci da un locale comitato di cittadini che si è riunito spontaneamente per scongiurare la realizzazione di un simile progetto e che ha l'intenzione di raggruppare tutti i comitati dei vari Comuni interessati da tale opera.
Non crediate che l'opera sia impattante e devastante solo per i Comuni della vallatta, perchè il carico di auto che transiteranno ad opera ultimata è previsto in 40.000 al giorno.
Non pensiate che, oltre al traffico in aumento, i vari fumi nocivi, le polveri nocive siano di sola competenza di Solagna o di Romano d'Ezzellino: le correnti d'aria che provengono da quella zona hanno per parecchie ore del giorno direzione nord-sud perciò i veleni di scarico verranno spesso "scaricati" per tutta la pianura sottostante, compresa Cassola!
La zona dei Fontanazzi, che va a ricaricare la falda acquifera della pianura veneta, verrà pesantemente interessata da tale opera e, come dimostrano i recenti casi della PM Galvanica e della ex Orlandi a Tezze sul Brenta e Rosà, l'acqua non ha confini...!!!

Inoltre per chi non ha ancora chiaro l'aspetto economico dell'opera vi forniamo alcuni dati:

Valsugana in project financing prevede 40.000 auto al giorno con superstrada a pagamento - Ora la superstrada è gratuita: paghiamo già con le varie tasse(bollo auto ne è un esempio).
Valsugana in project financing prevede un costo di 20-30 milioni di euro per la sua realizzazione - Ne basterebbero molti meno utilizzando il vecchio progetto che è già costato ben 1,5 milioni.
Valsugana in project financing tempo di percorrenza previsto in 48 minuti - Ora la superstrada permette di raggiungere Trento in 46 minuti.
Valsugana in project financing prevede dai 3/4km di galleria - Vecchio progetto prevedeva meno di 1km in galleria (Pian dei Zocchi-Rivalta).
Valsugana in project financing prevede l'avanzamento in galleria con le mine - Vecchio progetto prevedeva di utilizzare le talpe(siamo nel 2012,non ai primi anni del 900).
Valsugana in project financing prevede di passare nelle risorgive dei Fontanazzi - Vecchio progetto prevedeva di utilizzare, mettendola in sicurezza, l'attuale Valsugana.

Ricordiamoci che come ogni opera in project financing, nel caso in cui il volume di traffico sia inferiore alle previsioni, il mancato introito derivante dal pedaggio sarà a carico della Regione Veneto, che come ben possiamo capire si rivale sui cittadini con le tasse!!

 

Autore: Simone B.

Categoria:

Seguici

Segui Cassola.info sulle nostre pagine Facebook e Twitter, per tenerti sempre informato.

Facebook Twitter RSS

Seguici su Facebook

Foto recenti

  • Cassola inizi 900 Asilo di Cassola 1978 Asilo Asilo - anni 40 Asilo anni 70 Villa Ca Mora Cassola - piazza anni 50 Campagna Cassola anni 50 Cassola - via Roma - anni 50 Cassola - passaggio a livello anni 50 Cassola - piazza anni 50 stazione ferroviaria Cassola rotonda piazza Calzolaio Pozzo di via Roma Funzione religiosa con Don Bruno piazza Cassola municipio cassola passaggio a livello stazione e tabacchi viale Capitello Cassola - piazza - anni 90 Cassola - viale capitello - anni 90

Account