Nuovo dosso pedonale

dosso pedonale

E' stato recentemente creato un dosso pedonale in via Roma, più o meno all'altezza del punto in cui è presente il "velo ok". Questo dosso rappresenta sicuramente un ulteriore strumento di sicurezza, riducendo la velocità delle auto in transito e rendendo più visibile il passaggio pedonale utilizzato prevalentemente dai bambini che vanno a scuola in bicicletta e anche dai bambini che vanno a scuola con il piedibus. Il dosso è un ottimo mezzo per diminuire i pericoli derivanti dalla velocità delle auto che percorrono via Roma, dopo che l'effetto deterrente del Velo Ok è andata a scemare.

Categoria:

Commenti

Ritratto di poentaelatte

Posso capire che tutti gli accorgimenti che dovrebbero giovare alla sicurezza stradale diventano dei richiami all'attenzione e alla responsabilità e dei deterrenti alla velocità, ma credo che nel nostro comune siamo giunti all'esasperazione. Come semplice automobilista, girando per il territorio vicentino e delle province limitrofe, mi accorgo - e non so so se lo abbiate notato anche voi - che quando entro nel mio territorio comunale, sono vittima di continui sobbalzi, frenate, riprese... dovute appunto alla esagerata presenza di questi dossi che, diversamente da quelli più rari incontrati in altri comuni, strutturalmente più "dolci" e adeguati, diventano oltremodo più pericolosi e lesivi, sia per le continue sollecitazioni meccaniche arrecate ai veicoli, sia per le peggiori sollecitazioni fisiche arrecate alle colonne vertebrali e non solo, degli occupanti del veicolo, specie se si tratta di persone anziane. Non posso inoltre, esimermi dal menzionare il notevole dispendio di risorse umane e finanziarie utilizzate nel tempo, per creare e installare tutti questi trabiccoli e mi chiedo : se l'effetto dei "Velo OK" è andato a scemare in così breve tempo, aveva senso installarli? Il rapporto costi/benefici è stato davvero così utile ed efficace... beh, per le imprese che ricevono in appalto ed eseguono tali commesse, sicuramente sì... almeno così qualcuno lavora e... mangia, visto i tempi di crisi! Personalmente, credo che, se i vari "Velo OK" non effettuano alcun rilevamento tale che possa dar seguito ad eventuali successive sanzioni, non hanno motivo di esistere; altrimenti, installiamo dei dispositivi abilitati e finalizzati a poter determinare funzioni sanzionatorie, come vedo su alcune strade più trafficate del circondario, ecc.. Inoltre, ai fini ambientali, credo che le frenate e le riprese indubbiamente adottate dai conducenti dei vari veicoli, non facciano altro che aumentare l'apporto di elementi inquinanti, per cui, altro effetto controproducente... Quindi, a mio avviso, ancora una volta, le soluzioni da perseguire e adottare devono forzatamente essere più radicali, pertinenti e coerenti. Buona giornata.

Seguici

Segui Cassola.info sulle nostre pagine Facebook e Twitter, per tenerti sempre informato.

Facebook Twitter RSS

Seguici su Facebook

Foto recenti

  • Cassola inizi 900 Asilo di Cassola 1978 Asilo Asilo - anni 40 Asilo anni 70 Villa Ca Mora Cassola - piazza anni 50 Campagna Cassola anni 50 Cassola - via Roma - anni 50 Cassola - passaggio a livello anni 50 Cassola - piazza anni 50 stazione ferroviaria Cassola rotonda piazza Calzolaio Pozzo di via Roma Funzione religiosa con Don Bruno piazza Cassola municipio cassola passaggio a livello stazione e tabacchi viale Capitello Cassola - piazza - anni 90 Cassola - viale capitello - anni 90

Account