L'infermiere Pasinato

infermiere pasinato

Un infermiere! Così si è presentato ai cittadini di Cassola il sig. Pasinato, durante l'incontro con i cittadini a Cassola presso la sala consiliare.
Noi dunque agli occhi di questa amministrazione siamo visti come dei malati, dei pazienti bisognosi di cure e di assistenza? No di certo!
Noi, cittadini di Cassola, siamo persone sane, intelligenti e con la voglia di vivere in un ambiente salutare. E poi, come dice il proverbio, meglio prevenire che curare!...
Forse se effettivamente siamo arrivati a dover farci curare, significa che non si è stati in grado di prevenire la malattia.

Io però la medicina credo di averla trovata, e la prenderò alle prossime elezioni, perchè io voglio Vivere!

Categoria:

Commenti

Ritratto di darioscapin

Questa interpretazione data e' davvero assurda .Ma come puo' dire una cosa del genere?Questo vuol dire manipolare i fatti.Io c'ero e le assicuro che l'ultimo significato che si poteva attribuire a quelle parole e' il suo .Il significato di quella che era una semplice battuta era che Pasinato metteva ancora la sua esperienza a disposizione dei cittadini di Cassola come un buon infermiere da la sua disponibilita' ai pazienti . Sul fatto che tutti siano persone sane a Cassola ,mi scusi , e' proprio un post come il suo che mi fa sorgere dubbi .Perche' chi da una interpretazionedel genere qualche problema ce l'ha .Meglio prevenire che corare?Certamente. Sarebbe infatti meglio evitare di scrivere cose del genere e concentrarsi su fatti e programmi e magari essere un filo piu' coerenti che essere accomunati tutti insieme dal semplice odio per Pasinato .Forse per il bene di Cassola ci vorrebbe qualcosa di piu' di questo.Io vorrei sapere cosa restera' nel momento in cui l'odio sara' anche saziato .Magari .Forse .Chi fa racconti del genere di fatti pubblicamente accaduti di tut'altro contenuto non so quanto lontano potra' andare.

Ritratto di cassola.info

Il post non nutre odio verso nessuno; ognuno può interpretare quelle parole come meglio crede, e per me il significato è questo. Libero di pensarla diversamente. Certo è che io non mi vedo proprio un "suo" paziente.
Se la penso diversamente da lei, non vedo il motivo di additarmi come "uno che ha problemi". Sono solo due modi diversi di vedere le cose. Se lei non la pensa come me, io di certo non le dico che ha problemi.
Fortunatamente non tutti abbiamo le stesse idee.

Ritratto di darioscapin

Pensarla diversamente e' sempre un arricchimento quando il pensiero e' costruttivo.A me sembra comunque che una interpretazione del genere non possa che essere dettata dal rancore .In ogni caso mi appare che ricorrere a interpretazioni del genere possa giovare a qualcuno se non ad un tipo di propaganda elettorale non auspicabile.Forse sarebbe il caso di concentrarsi su problemi reali e su questo terreno mi sembra che il programma di Silvia Pasinato sia molto piu' preciso e piu' articolato rispetto a quello di Maroso.Detto tra noi le idee nuove e diverse e' bello che ci siano ma che siano organizzate secondo un rigore logico altrimenti non se ne fa molta di strada. Io vorrei capire , e leggendo il programma di Maroso non l'ho capito al di la' degli slogan ,in quale direzione andra' l'amministrazione in caso di ipotetica vittoria di Maroso.Forse in questo senso si puo' dire che in questo senso io (come tanti a Cassola) abbia dei problemi a capire in tal senso

Ritratto di cassola.info

La vediamo in modo diametralmente opposto. Per me un programma articolato (più di 250 punti) come quello di Pasinato assomiglia a utopia vera e propria. Ci sono punti che sono stati ripresi dal programma di 5 anni fa, opere che avrebbero dovute essere fatte in questi anni e invece si è preferito optare per altre cose "più utili", tipo acquapark. Lei mi dice di concentrarsi su problemi reali, e poi ci fate vedere un video dove tutti sono felici e contenti? E i problemi reali dove sono? Se lei non ha capito il programma di Maroso, mi dispiace per lei, ma come per i suoi "colleghi" probabilmente non avete bene in testa cosa sia l'amministrazione trasparente e partecipazione della gente. Ah.... tra il bel programma articolato di Silvia, mi trovi per cortesia i punti concreti che riguardano la trasparenza amministrativa (vedi consigli on line, openpolis ecc..); ma forse sono così trasparenti che non si vedono!!

Ritratto di lumines

Concordo con cassolainfo.
Nella pubblica amministrazione la trasparenza sta alla base della democrazia.
Con questo non voglio asserire che non ci sia stata fino ad oggi, per carità, ma perché non migliorare?
La proposta del sig. Maroso mi sembra pertinente e aggregante, e la dott.ssa Pasinato, donna di cultura, dovrebbe a mio avviso appoggiare assieme a tutta la lista questa innovazione che francamente a Cassola manca...
E' una questione culturale e di buonsenso: TRASPARENZA a costi irrisori rispetto ad altri interventi...
Questa la mia opinione

Ritratto di Quello Nuovo

Non mi sembra sia stata una buona idea, intendo quella di presentarsi come un'infermiere di un paese malato, il signore di cui si parla, dovrebbe ben sapere che se il paese è malato potrebbe essere perché il medico curante degli ultimi decenni è stato lui ed è quasi certo che le sue cure non lo hanno guarito, ma fatto aggravare ogni anno di più, ora siamo al limite, magari sarà meglio cambiare dottore.

Sui programmi poi, meglio stendere un velo pietoso sul copia incolla di quello del candidato "uscente" d'altra parte quello che era stato promesso alle scorse elezioni è stato in gran parte disatteso, per cui ripropone tale e quale.
Il programma della lista "Vivere Cassola" non è pretenzioso e arrogante come quello dell'altra lista, ma al contrario contiene non molti punti, ma tutti perfettamente attuabili per persone che ci mettano passione, impegno, correttezza, onesta e soprattutto trasparenza e dialogo con i cittadini.

Seguici

Segui Cassola.info sulle nostre pagine Facebook e Twitter, per tenerti sempre informato.

Facebook Twitter RSS

Seguici su Facebook

Foto recenti

  • Cassola inizi 900 Asilo di Cassola 1978 Asilo Asilo - anni 40 Asilo anni 70 Villa Ca Mora Cassola - piazza anni 50 Campagna Cassola anni 50 Cassola - via Roma - anni 50 Cassola - passaggio a livello anni 50 Cassola - piazza anni 50 stazione ferroviaria Cassola rotonda piazza Calzolaio Pozzo di via Roma Funzione religiosa con Don Bruno piazza Cassola municipio cassola passaggio a livello stazione e tabacchi viale Capitello Cassola - piazza - anni 90 Cassola - viale capitello - anni 90

Account