Aspettando il primo tuffo ...

Visto il clamore della vicenda AcquaPark riproponiamo ai nostri affezionati lettori le celebri dichiarazioni rilasciate alla stampa locale dell'allora Sindaco di Cassola all'atto della posa della prima pietra dell'impianto natatorio.
Riportiamo fedelmente l'articolo  di Bassanonet, della giornalista Paola Mazzocchin, apparso l' 8 Marzo del 2009...si avete capito bene 08 Marzo del 2009!!!

Solo alcune doverose precisazioni per i nostri attenti utenti:

A) l'appuntamento per il primo tuffo che era stato dato dall'allora sindaco  per il giugno 2010,

B) doveva garantire nuovi posti di lavoro ed un indotto economico per gli operatori economici dell'intero territorio,

C) il mega impianto si svilupperà su 36.000 metri quadrati e la sua spesa complessiva sarà di 18 milioni di euro, di cui 3 milioni a carico del Comune tramite il project finacing.

Le piscine all'aperto saranno pronte a giugno 2010

 
Paola Mazzocchin

Posata la prima pietra dell’Acquapark di Cassola
Il Sindaco Antonio Pasinato e l'Ad di Cosbau, Carlo Bonamini per la posa della prima pietra

All’interno una piscina agonistica ad otto corsie, vasche per il fitness in acqua e per i bambini, palestre per arti marziali, spazio fitness, area benessere, beauty solarium e ambulatori, anche per la riabilitazione motoria. Nel parco esterno piscine con gli scivoli, una vasca per i più piccoli ed una piscina con l’acqua riscaldata per nuotare all’aperto anche nella stagione fredda. E poi negozi e bar ristorante.
 Un sogno ( e una sfida) che il comune di Cassola sta studiando da tempo. Intanto questa mattina,dopo la presentazione del progetto all’auditorium “A.Vivaldi”, si è svolta la cerimonia ufficiale per la posa della prima pietra del grande centro acquatico che sorgerà nell’area di via Portile, in una superficie di 36.000 metri quadrati.
 La spesa complessiva prevista per la realizzazione del mega impianto è di 18 milioni di euro, di cui 3 saranno messi a disposizione dal Comune e i rimanenti dalla società di costruzioni trentina “Cosbau”. “Abbiamo messo a punto un nuovo strumento di project financing, uno schema innovativo che mette in campo risorse pubbliche e private per perseguire obiettivi di carattere pubblico”, ha precisato stamani l’amministratore delegato di Cosbau spa, Carlo Bonamini.
 La struttura sarà gestita dalla società privata in sinergia con una squadra di esperti del territorio. Già fissato anche il tariffario, con un sistema di sconti ed agevolazioni per le scuole e i residenti di Cassola. “Il nuovo centro non solo arricchirà ulteriormente la nostra offerta sportiva, ma sarà un’importante occasione d’incontro e aggregazione sociale, garantirà nuovi posti di lavoro ed un indotto economico per gli operatori dell’intero territorio” ha aggiunto il sindaco di Cassola, sen. Antonio Pasinato, prima di dare appuntamento per il primo tuffo a giugno 2010, quando verrà inaugurata la parte esterna della struttura.
 Non sono ancora stati decisi il nome e la mascotte del futuro Acquapark. A questo penseranno gli studenti delle scuole cassolesi e i residenti con il concorso creativo “Quanta fantasia hai?”. Le proposte vanno inviate agli uffici comunali entro e non oltre il 30 aprile. In palio per i vincitori ingresso gratuito alla struttura e speciali agevolazioni.

Categoria:

Seguici

Segui Cassola.info sulle nostre pagine Facebook e Twitter, per tenerti sempre informato.

Facebook Twitter RSS

Seguici su Facebook

Foto recenti

  • Cassola inizi 900 Asilo di Cassola 1978 Asilo Asilo - anni 40 Asilo anni 70 Villa Ca Mora Cassola - piazza anni 50 Campagna Cassola anni 50 Cassola - via Roma - anni 50 Cassola - passaggio a livello anni 50 Cassola - piazza anni 50 stazione ferroviaria Cassola rotonda piazza Calzolaio Pozzo di via Roma Funzione religiosa con Don Bruno piazza Cassola municipio cassola passaggio a livello stazione e tabacchi viale Capitello Cassola - piazza - anni 90 Cassola - viale capitello - anni 90

Account